Nel passaggio dai rigori delle regioni oltralpe ai climi alpini e poi mediterranei il pellegrino sperimenta un cambio  anche di “atmosfere interiori”; a mano a mano che ci si avvicina a Venezia, il rigore essenziale e la severità incalzante dello spirito protestante si addolciscono e si ‘arricchiscono’ dei tratti dell’anima barocca veneziana. Uno stile fiorito e leggiadro, ma preciso e puntuale come un prezioso ricamo arabescato, ove nulla è lasciato al caso o all’improvvisazione, nemmeno la voluttà. Quale miglior via per elevare l’anima umana dell’armoniosa bellezza che, emanando dal Creatore, si esprime nell’ordine delle cose e specialmente nella musica?

 

LUOGO: Basilica di S. Eufemia - Grado

DATA: 9 Agosto 2018

ORE: 20.30

Tritono Ensemble

Glauco Bertagnin violino

Francesco Padovani flauto

Roberto Loreggian clavicembalo

TRITONO ENSEMBLE

FRANCESCO PADOVANI - flauto

Diplomato in flauto presso il conservatorio “C.Pollini” di Padova si è successivamente perfezionato con L. Malpigli, R. Guiot, P. Gallois e per la musica da camera del periodo barocco con P. Zejfart.

Ha ottenuto il I premio alla VII Rassegna nazionale di musica da camera di Genova.

Ha suonato in Italia ed all’estero con diverse formazioni cameristiche e orchestrali: “Trio Devienne”,”Accademia della Magnifica Comunità”, Orchestra barocca “Academia de li Musici”, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra da camera di Mantova, Ensemble barocco “Fiori musicali”, “La Bande des hautbois du Roy”, “Tritono Ensemble”, “Festina Lente” ed altri ancora.

Ha inciso come solista alcuni CD ed ha effettuato alcune registrazioni radiofoniche e televisive (Bayerrischer Rundfunk, Rai Tre Emilia-Romagna ed emittenti locali).

E’ autore di un metodo per flauto.

 

GLAUCO BERTAGNIN - violino

È nato a Padova dove ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “C. Pollini” diplomandosi con il massimo dei voti e la lode sotto la guida dl Maestro P. Juvarra.

Dal 1978 al 1986 si è perfezionato al Conservatorio di Ginevra con il Maestro C. Romano, ottenendo il diploma di virtuositeè con menzione speciale d’onore ed ha partecipato a diverse rassegne e concorsi dove ha ottenuto premi e riconoscimenti (Vittorio Veneto, Pescara, Cesena, Città di Castello).

Svolge un intensa attività cameristica in formazioni di vario genere, dal duo all’orchestra d’archi.

Dal 1980 è altro primo violino solista dei “Solisti Veneti” con i quali ha preso parte a concerti per i più importanti festivals e nelle più importanti sale da concerto (Salisburgo. Edimburgo, Carnegie Hall, Bunka Kaikan Tokyio). Con “I Solisti Veneti” ha inoltre inciso numerosi dischi anche in veste di solista e registrato per molte radio e televisioni in tutto il mondo.

Insegna violino presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Novara.

Suona un violino Guadagnini del 1803.

 

ROBERTO LOREGGIAN - clavicembalo

Dopo aver conseguito, col massimo dei voti, il diploma in organo e in clavicembalo, si è perfezionato presso il Conservatorio di L’Aja (NL) sotto la guida di Ton Koopman. La sua attività lo ha portato ad esibirsi nelle sale più importanti: Parco della Musica – Roma, Sala Verdi – Milano, Hercules Saal - Monaco (D), Teatro Colon- Buenos Aires, Kioi Hall – Tokyo, Sala del conservatorio di Mosca…. per i più importanti festival: MITO, Sagra Malatestiana, Festival Pergolesi Spontini, Festival dei due mondi Spoleto, Accademia di Santa Cecilia, Serate Musicali Milano, collaborando sia in veste di solista che di accompagnatore con numerosi solisti ed orchestre,. Ha registrato numerosi CD per case discografiche quali Chandos, Brilliant, Deutsche Harmonia Mundi, Decca, Tactus, Art. Ha registrato l’integrale della musica di G. Frescobaldi per l’etichetta Brilliant vincendo con il I volume il “Premio Nazionale del Disco Classico 2009”. Insegna presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova.

 

PROGRAMMA

Johann Sebastian BACH Sonata in SOL + dalla Cantata BWV 182 Sonata in SOL - dalla Cantata BWV1020 -Allegro

-Adagio Allegro

 

Trio Sonata BWV 1027

-Allegro

-Allegro, ma non tanto

-Andante

_Allegro moderato

 

Giuseppe TARTINI Sonata per violino e basso continuo

-Larghetto affettuoso

-Tempo giusto

-Andante

 

Antonio VIVALDI Triosonata in RE – Op.1 n°12 “La Follia”

 

Johann Sebastian BACH Aria BWV 988